Simone Bianchi ha coinvolto Pau dei Negrita e Caparezza per il “Rock & Comics” a Lucca

Reduce dallo straordinario successo della sua mostra personale alla Metropolis Gallery di New York, ancora in corso, Simone Bianchi è tra i curatori di “Rock & Comics”, l’inedito progetto del Lucca Comics & Games, ed ha coinvolto alcuni tra gli artisti più interessanti della scena musicale nazionale: Pau, frontman dei Negrita, e Caparezza.

L’idea è quella di creare un vivace dialogo artistico su tematiche innescate da immagini del mondo del fumetto e dell’illustrazione: un viaggio accompagnato dalla commistione di generi artistici, come un sottofondo musicale e una live performance fumettistica. Con Pau l’ispirazione nasce dal fatto che durante il lockdown si è riscoperto artista visivo e ha dato vita ad una collezione di dipinti e disegni d’effetto realizzati con le tecniche più varie. Nei quattro giorni verranno svelate per la prima volta le illustrazioni relative alla straordinaria collaborazione con Caparezza: una peculiare versione a fumetti della copertina del vinile ed uno speciale pop-up che vedrà il cantante nell’ambientazione di “Exuvia”, entrambe realizzate da Simone Bianchi.

Simone Bianchi disegna, ma soprattutto dipinge, da oltre 15 anni per il mercato fumettistico Americano: DC COMICS, prima, sui personaggi di BATMAN e GREEN LANTERN, e MARVEL poi, lavorando per più di un decennio in esclusiva ai principali personaggi della Casa delle Idee, da SPIDERMAN a WOLVERINE, da THOR a THANOS, portando la propria tecnica pittorica tradizionale sia sulle copertine dipinte a colori, che sulle tavole interne, realizzate a mezzatinta. Per la MARVEL ha ridisegnato nel 2011 i costumi ufficiali degli X-Men e nel 2016 ha realizzato un intero albo di STAR WARS, le cui 20 tavole originali sono state acquistate direttamente da George Lukas, insieme a due copertine dipinte. Nel 2017 è stato il primo artista non statunitense ad essere scelto dalla UPPERDECK per rappresentare 135 dipinti che avrebbero dato vita ai MARVEL MASTERPIECES 2018. Nel 2019 ha dato vita per Netflix alla miniserie scritta da Mark Millar SHARKEY THE BOUNTY HUNTER, di cui sono in lavorazione le riprese per il prossimo film. I suoi lavori sono stati esposti alla Galérie du 9eme Art a Parigi, alla Chuck Jones Gallery di San Diego, (California), al Museo d’Arte Contemporanea di Perugia, alla CartGallery di Roma, alla Danese/Corey Gallery di New York, alla Chiesa dei Servi di Lucca come mostra ufficiale di Lucca Comics and Games, alla Metropolis Gallery di New York, al Centro Le Ciminiere di Catania come mostra ufficiale di Etna Comics; l’ultima grande personale è stata “Amazing Talent” presso Palazzo Vitelli a Sant’Egidio di Città di Castello, esposizione curata da Vincenzo Mollica nel 2020.