Highsnob e Hu, è disponibile ovunque il brano sanremese “Abbi cura di te”: «È un brano intriso di autentica verità»

Highsnob e Hu, nomi d’arte di Michele Matera e Federica Ferracuti, sono due talenti della nuova generazione musicale che si presentano per la prima volta al Festival di Sanremo con il brano Abbi cura di te, nato e scritto da Highsnob e completato dopo l’emozionante incontro con HU.

Il singolo, presentato dal vivo proprio sul palco dell’Ariston, è disponibile da oggi su tutte le principali piattaforme digitali, co – distribuito da Believe Artist Services e Warner Music Italy. L’orchestra sarà diretta dal Maestro Enrico Melozzi e durante la serata dedicata alle cover di venerdì 4 febbraio interpreteranno il brano di Luigi Tenco “Mi sono innamorato di te” con la partecipazione di Mr Rain. Highsnob e Hu non sono accomunati solo dalla lettera con cui iniziano i lori nomi, ma sono due artisti capaci di unire il pop e il rap con l’elettronica e di affiancarli ad una voce particolare, ad un forte carisma e alla cura dei testi.

“Abbi cura di te è un brano intriso di autentica verità che ci induce a riflettere sulle sensazioni e i sentimenti che ruotano intorno alla fine di una relazione. Il testo nella sua genuina semplicità esalta la condizione dolorosa dell’abbandono, situazione costellata da ferite spesso incolmabili delle reciproche parti coinvolte. Nonostante il lutto e la sofferenza per la chiusura di una storia sia innata, nel brano rivolgiamo alla persona che stiamo per lasciare l’augurio che il suo viaggio possa continuare nel migliore dei modi, invitandola ad avere cura di sé ovunque sarà.raccontano Highsnob e HUÈ un brano che parla non tanto della fine di una storia in sè, ma della consapevolezza che ne deriva, con l’augurio di bene universale”.

I due artisti sulla loro unione dichiarano: “Condividiamo la grande passione per la musica, il vero motore nonché l’energia positiva che smuove le nostre anime, ci lega poi una verità spassionata e profonda. Non abbiamo mai avuto il minimo dubbio sul nostro incontro e siamo a supporto morale uno dell’altro.”