I Loren presentano “Viva la paura”: «È un momento di condivisione, di vibrazioni di strumenti e di voci»

Dopo “Uniti” e “Stendhal”, Il terzo singolo estratto dal nuovo album dei Loren è Viva la paura, in uscita il prossimo 2 marzo per Garrincha Dischi. Una canzone che recupera nelle radici Gospel la gioia di unirci tutti per stare insieme, finalmente vicini. Un brano dalla grande carica emotiva, che fonde la potenza del rock all’intensità di un coro Gospel, da cui scaturisce un’energia straordinaria che è metafora della forza dell’unione. Il testo riafferma, infatti, l’importanza della condivisione di cui negli ultimi anni siamo stati privati, costretti a isolarci fisicamente da chi ci circonda. Una gabbia che abbiamo lottato per rompere, uscendone più vivi che mai e senza paura. Senza intuire nell’altro una minaccia, ma accogliendolo come l’unica salvezza. Perché, come afferma la band, “forse è vero che moriamo se non abbiamo più amici”.

«”Viva la paura” – racconta la band nasce dopo i mesi passati chiusi in casa da soli e dalla presa di coscienza che la musica non si può fare da soli chiusi in una stanza. Non si può fare a distanza. È un momento di condivisione, di vibrazioni di strumenti e di voci. Per questo abbiamo deciso di mescolare al nostro sound una radice Gospel. Per ritrovare la gioia di fare le cose insieme, con più teste, con la forza di stare tutti nello stesso posto. Parla delle cose prodotte per essere usa e getta e del tornare a ripensarci più a lungo termine».

I Loren nascono a Firenze nel 2018 da cinque amici molto attivi nella scena musicale locale, che decidono di raccogliere, e mettere insieme, tutte le esperienze precedenti sotto questo nome.
Nel Dicembre del 2018 pubblicano per Garrincha Dischi l’album d’esordio omonimo che raccoglie consensi sia di critica che di pubblico (oltre 300mila streaming su Spotify in pochi mesi), a cui fa seguito un tour di concerti nelle principali città italiane. Durante le registrazioni nascono collaborazioni, divenute col tempo amicizie, con Enrico Carota Roberto (Lo Stato Sociale), Federico Cimini, Nicola Hyppo Roda (Keaton). Luciano Ligabue colpito dalle sonorità della band mette a disposizione il suo studio privato di Correggio per la parte di recording del disco.
I Loren guardano alla tradizione della musica leggera italiana per i testi mentre, per quanto riguarda il mondo sonoro, ai maggiori gruppi della scena pop-indie internazionale. Nel 2021 ritornano sulle scene con un nuovo singolo, “Uniti”, seguito dal brano “Stendhal”, prime anticipazioni
del nuovo album in uscita nel 2022 per Garrincha Dischi.