Intervista a Marte: “L’arte genera l’arte”

Dolce e intensa, la voce di Marte danza sulle note del pianoforte come a dipingere il proprio quadro nella stanza vuota, come in un sogno, di notte, che si avvicina e la sfiora. “Marte” è una cantautrice classe ’97. Immersa nella musica fin da bambina inizia a studiare il pianoforte all’età di 12 anni, conseguendo 10 anni dopo una laurea in pianoforte. Negli anni ha suonato in varie formazioni come pianista, spaziando per vari generi, dal pop al jazz, funk, musica classica, ma dal 2018 si avvicina al mondo della scrittura e inizia a sentire l’esigenza di esprimersi con la propria musica. Durante questi anni Marte ha affinato il suo modo di scrivere, sperimentando varie sonorità ed ora è pronta per condividere il suo “pianeta”. Il 30 Giugno 2021 fa uscire il suo primo brano con il titolo di “Brace” per la label Disco Mare.

Marte, benvenuta sulle nostre pagine! Raccontaci un po’ di te, qualcosa che non sia già scritto nelle biografie ufficiali.

Ciao! Amo cucinare con la musica in sottofondo e sono cresciuta con pane e Michael Jackson!

Secondo la tua esperienza, quanto spazio viene dato alle donne nel panorama musicale italiano?

Secondo la mia esperienza come artista/cantante il giusto! Per ora per fortuna non ho mai avuto esperienze negative da questo punto di vista!

Parlaci del tuo nuovo singolo “In un quadro di Dalì”. Quando hai sentito l’esigenza di scrivere questo brano? Perché proprio Dalì?

Questo pezzo nasce dal racconto di una tela di Dalì! Un pomeriggio mi sono imbattuta nel quadro “La ragazza alla finestra” di Salvador Dalì e ne sono rimasta talmente affascinata da volerci scrivere su un pezzo! L’arte genera l’arte!

Cosa fai solitamente prima di salire sul palco? C’è un rito in particolare a cui non puoi proprio rinunciare?

Un rito no, però prima di salire su un palco guardo il mio amico nonché producer dei miei pezzi che è sempre con me! Mi tranquillizza haha

Ora giochiamo: prova ad attribuire un colore alla tua musica.

Difficile attribuire un colore alla mia musica… Non mi è mai piaciuto definirla, mi piace il fatto che ognuno possa farlo secondo il proprio punto di vista! Quindi si può dire color arcobaleno? Haha

Progetti per il futuro? Come continuerai a stupire i tuoi ascoltatori?

Tanti, tantissimi. Ho molti sogni da realizzare, ho appena iniziato! Ci sono tante novità e progetti che presto sveleremo!

Marte, ti ringrazio per questa chiacchierata. La nostra intervista è giunta al termine, ma l’ultima parola va a te per aggiungere ciò che vuoi. Ciao e a presto!

Ciao ragazzi è stato un piacere! Venitemi a trovare sul mio pianeta, la navicella parte tra poco!