I mùm tornano in Italia con 4 date. Si parte da Bari a fine Settembre

Gli islandesi mùm, ormai icona del synth-pop europeo, e band tra le più innovative del panorama internazionale, hanno appena finito di registrare il loro ultimissimo album in Italia. Il loro settimo lavoro in studio è stato infatti registrato in Puglia, a 10 anni esatti dall’uscita di Smilewound. 

La loro musica è da sempre una sapiente miscela di elettronica mitteleuropea e melodia trasognante arricchita da archi e strumenti tradizionali. Questa manciata di spettacoli in Italia sono gli unici in programma in tutto il 2022, e prevederanno dal vivo un mix dei loro classici, assieme ad una première esclusiva dei nuovi brani.

I múm si sono formati nel 1997 e per quasi due decenni sono stati un punto fermo nell’ambito della musica sperimentale ed elettronica europea. La band si è originariamente formata come duo, ma si è espansa e ristretta più volte nel tempo, assumendo svariate forme e dimensioni. 

Oltre agli album in studio, i mùm da sempre sono stati impegnati in diversi progetti come collaborazioni, teatro e musica da film. Tra le più importanti collaborazioni ci sono artisti del calibro di Kylie Minouge, il pianista e compositore tedesco Hauschka e la MDR Sinfonieorchester di Lipsia che ha commissionato il pezzo “Drowning” nel 2015. Il progetto extracurricolare più recente dei múm è la sonorizzazione per il capolavoro muto “People on Sunday” (1930), film diretto da Robert Siodmak e Edgar G. Ulmer, che vede per la prima volta al lavoro come sceneggiatore Billy Wilder. I biglietti saranno disponibili sui principali circuiti di prevendita a partire da lunedì 5 settembre.

Martedì 27 Settembre – Bari – Teatro Abeliano

Mercoledì 28 Settembre – Roma – Monk

Giovedì 29 Settembre – Torino – Hiroshima Mon Amour

Venerdì 30 Settembre – Bologna – Freakout Club